Mailing list





* campi obbligatori

Perché non sfruttare meglio la valutazione del personale?

Come valutare la prestazione, le competenze, il potenziale dei collaboratori,

Condividi questo articolo »

Perché non sfruttare meglio la valutazione del personale?

La valutazione del personale occupa, da sempre, un posto centrale nella responsabilità del management. La valutazione, definita come l'azione con cui attribuiamo un valore ad un qualche oggetto, evento o altro, in relazione a uno standard o ad un sistema di attesa e valori, è una nostra compagna di viaggio nella vita sociale ed in quella organizzata.

I leader ed i manager valutano la prestazione, le competenze, il potenziale dei loro collaboratori, rispondendo della performance complessiva di ciò di cui sono a capo. La valutazione dunque è sempre un componente molto rilevante all'interno dei processi aziendali.

Giuseppe Gabrielli, sulla rivista l'Impresa de Il Sole24Ore,  ragiona sul fatto che nel campo della gestione delle risorse umane il tema della valutazione è un campo minato.
Quando si valuta, c'è sempre l'altro di fronte a te, c'è il gruppo, c'è l'azienda. Attorno a questa azione manageriale si creano sistemi complessi di aspettative, il suo esercizio può motivare e demotivare il gruppo, può renderlo forte o debole. Quando si valuta, si marca con forza la dimensione relazionale propria del fare management. Si tratta, quindi, di un crocevia importante, da cui si diramano le principali direttrici del sistema aziendale.

La letteratura suggerisce alcune aree utili per migliorare il sistema di valutazione:
- impiegare metodologie scientifiche;
- conoscenza e padronanza delle principali distorsioni (bias) in cui si può incorrere quando si valuta;
- allenarsi e migliorare la pratica del feedback

Inoltre, il dott. Gabrielli, sostiene che per educare il management ad una valutazione sempre più precisa e serena, sia necessario ricercare una maggior consapevolezza in queste due aree:
- comportamento umano , per chiarirne le più significative determinanti;
- il perimetro della valutazione , per distinguere i numerosi e diversi oggetti possibili

Da questo investimento educativo si ricavano benefici importanti anche lavorando sull'area delle relazioni possibili tra comportamento, motivazione e prestazione, per consentire di trovare risposte a domande come: perché ci sono persone motivate che, tuttavia, non realizzano performance all'altezza delle aspettative?

I manager sono sempre alla ricerca di suggerimenti, sono pressati dal tempo e dalla dittatura di una cultura appiattita sul breve; vanno in cerca di soluzioni ed accorgimenti che hanno funzionato. Il miglior investimento possibile sarebbe quello di discutere su quelle che sono le possibilità per motivare ed accrescere la resa dei dipendenti e dei collaboratori.

A cura di Fabio Usai, Redazione Target School

Se vuoi restare in contatto con noi puoi iscriverti alla NEWSLETTER di TARGET SCHOOL oppure unirti attraverso le pagine:
TARGET SCHOOL oppure
GIORGIO PISANO oppure
LINKEDIN oppure
Giorgio Pisano CANALE TISCALI SOCIAL NEWS oppure
CANALE YOUTUBE TARGET SCHOOL

a cura di: Fabio Usai

pubblicato il: 27/11/2014

potenziale dei collaboratori, valutazione delle compentenze

Articoli correlati

Che cosa frena le nostre potenzialità

28/12/2018

Potenzialità, cosa frena le nostre potenzialità,

Le domande per un week end

04/11/2018

le domande per un week end

Target School

Via Turati 4/d- 4 PIANO - 09045 Quartu Sant'Elena
Tel (+39) 070 880074 - Fax
email: info@targetschool.it

Copyright ©2014. Tutti i diritti riservati. Credits Karalisweb